Filca Logo Home

#dallatuaparte sempre

(di Andrea Tafaria) – Cara Repubblica scende il sipario su un 2023 che indubbiamente ha consegnato all’edilizia ligure numeri di valore, anche se non sono ancora stati ufficializzati, rispetto ai principali indicatori. In particolare quelli sulla massa salari e sulla crescita dei lavoratori. Sono stati indubbiamente gli effetti del Superbonus, inutile nasconderlo, che ha avuto un impatto fortissimo nella sua prima declinazione e più soft quando la misura è stata ridimensionata nei suoi benefici.

Alle porte del 2024, adesso, però ci attende una sfida difficilissima. Quella di consolidare più modelli per dare una risposta ai nostri lavoratori. Ci vuole una stretta alleanza tra pubblico e privato. ‘’Accanto alle priorità del PNRR, in edilizia dobbiamo subito costruire un sistema sostenibile, strutturato e trasparente, di incentivi fiscali per il lungo periodo. Solo in questo modo sarà davvero possibile riqualificare il nostro patrimonio edilizio, con benefici per tutti: lavoratori, aziende, famiglie”. La riflessione puntuale di Enzo Pelle, segretario generale della Filca-Cisl nazionale, deve essere anche in Liguria una stella polare per l’obiettivo di garantire al comparto della nostra regione di contrapporsi efficacemente ai problemi che potrebbero nascere dopo la fine del Superbonus.

Nel 2024 dobbiamo consolidare e rafforzare il nostro settore approfittando delle nuove opportunità occupazionali che il PNRR in Liguria ci può garantire da Ventimiglia a La Spezia, la professionalità dei nostri edili sarà sempre uno straordinario valore aggiunto che sono pronti anche ad affrontare anche queste sfide. L’edilizia nel suo complesso sta guardando verso il futuro rapidamente con nuovi progetti e decisi cambiamenti, l’edilizia green è soltanto un esempio. Per questa ragione dobbiamo lavorare insieme attraverso le Scuole Edili della nostra regione per sviluppare ancora di più la formazione dei nostri edili e nello stesso tempo avvicinare i giovani verso la nostra professione.

In questo 2024 deve essere anche questo un nostro preciso traguardo, dobbiamo essere tutti insieme bravi a creare un percorso virtuoso perché ci sono anche altre opere lungamente attese in Liguria, come ad esempio la Diga Foranea, che necessitano di figure che attualmente invece mancano. Sono diverse e specializzate, sarebbero fondamentali per la realizzazione di questa infrastruttura. Dobbiamo creare le condizioni per formarle e prepararle in vista del momento in cui la Diga Foranea avrà bisogno di queste professionalità. E contemporaneamente vogliamo accompagnare questo rinnovamento con una crescita attenta dei nostri operatori che sono attivi nei cantieri, una formazione avviata in tutta Italia, dove la nostra federazione della Filca è il primo sindacato cosi come in Liguria, dalla spinta significativa del segretario organizzativo della Filca Cisl nazionale Ottavio De Luca.

Un percorso importante che ha coinvolto anche la nostra regione. Crediamo davvero che il 2024 rappresenti un anno dal significato particolare per la nostra regione dal punto di vista dell’edilizia. E dobbiamo dare concretamente un segnale di inversione di tendenza nei cantieri dove gli infortuni in edilizia continuano ad essere una drammatica costante. Diciamo basta. Più investire in modo forte sul personale che ha il compito di vigilare effettuando attività ispettive. Dando finalmente una svolta con nuovi strumenti. La proposta della Filca Cisl nazionale è quella di creare una figura istituzionale che non abbia direttamente compiti repressivi ma che visiti i cantieri garantendo una presenza concreta e diffusa. Così in questo modo si possono realizzare le condizioni per avviare un percorso positivo e duraturo col preciso obiettivo della sicurezza sul lavoro nei cantieri edili. Così ci aspettiamo il 2024, idee chiare e la voglia di crescere un passo alla volta. Più occupazione, formazione e sicurezza, ogni giorno in cantiere al fianco delle lavoratrici e dei lavoratori.

Come piace alla Filca Cisl Liguria perché siamo un sindacato di prossimità che guarda a rafforzare sempre di più il valore dell’unità ,del lavoro, delle persone e dell’inclusione sociale.

Il Segretario Generale Filca Cisl Liguria